I Consorzi di difesa sono nati nei primi anni '70 dopo l'approvazione della Legge 364 del 25 maggio 1970 nella quale si prevedevano interventi sul fronte assicurativo attraverso Organismi di difesa con particolare riguardo alle produzioni viticole, frutticole contro la grandine, le gelate e le brinate.

I Consorzi vennero riconosciuti con decreto del Ministero per l'Agricoltura e Foreste quando vi fosse l'adesione di una pluralità di associati il cui raccolto medio annuo fosse ritenuto congruo e furono retti da uno statuto approvato dallo stesso Ministero.

I Consorzi hanno dovuto istituire una Cassa (detta Cassa Sociale) per l'attuazione degli scopi sociali e l'introito dei contributi pubblici.

I Contributi erano erogati ai Consorzi dal Ministero dell'Agricoltura e dalle Amministrazioni provinciali.

Il valore della produzione (prezzi) erano stabiliti dalle locali Camere di Commercio e le tariffe erano elaborate da un apposito Consorzio (CIRAS Consorzio Italiano Rischi Agricoli) e sottoposte ad approvazione del Ministero.

Con il 1981 (legge 590) venivano date nuove norme al Fondo di solidarietà nazionale. Venivano eliminati i contributi delle Provincie ed il Ministero interveniva riconoscendo al 50% i costi della Cassa sociale ( premi) ed in parte anche le spese di gestione.

Nel 1982 la Regione con Legge 27 del 31/8/1982 subentrò alle Provincie nella concessione di contributi. Nello stesso anno nacque ASNACODI con il compito di concordare con il CIRAS tariffe e condizioni di polizza da sottoporre entro il 31 gennaio al Ministero.

Nel 1985 si costituì l'Associazione Regionale dei Consorzi del Piemonte.

Con il 1996 il DPR 324 del 17 maggio avviò la liberalizzazione del mercato assicurativo agevolato e si passò alla trattativa diretta tra Consorzi e Compagnie di tutte le condizioni normative ed economiche. Il Ministero annualmente determinò eventi, produzioni e garanzie ammissibili a contributo e vennero istituiti i "parametri" sulla base dei quali il Ministero interviene (ancora oggi) al 50% della spesa ammessa.

Non vennero più erogati contributi ai Consorzi per le spese di gestione.

Con il 2004 venne approvato il decreto 102 che stabiliva nuove regole ed in particolare l'emanazione annuale di un Piano assicurativo annuale a cui attenersi, integrato poi dal decreto n.82 del 2008 che lo completa e regola ancora oggi il ns Statuto.

Nell'anno 2010 abbiamo visto l'introduzione delle nuove normative U.E. per attingere fondi comunitari PAC art. 68 e OCM Vino che prevede una percentuale di contribuzione pari al 65% dei premi assicurativi (spesa parametrata) integrato poi dal FSN fino al 15% che portano ad un totale dell'80%. Il 2010 ha quindi segnato una ulteriore e significativa svolta nella gestione delle polizze di assicurazione.

Nella provincia di Novara il primo Consorzio ad essere Costituito è sorto nel 1973 in Fara per volontà di un gruppo di viticoltori con l'appoggio del Consorzio Agrario e della Coldiretti, con allora Presidente sig. Baccalaro di Fara.

Nel 1982 in seno all'Unione Agricoltori di Novara nasce il nostro Consorzio che viene chiamato Novara Uno per differenziarsi dall'altro Novara già esistente.

L'atto Notarile riporta la data del 2/4/1982; i soci fondatori furono 13.

Fu una scelta coraggiosa dei primi soci (ca. un'ottantina) che credettero nel nostro Consorzio e che sottoscrissero le polizze senza certezza di contributo poichè il riconoscimento ufficiale della Regione Piemonte arrivò solo in data 22/6/1982.

Nel 1982 è Presidente del Comitato Provvisorio nonchè presidente sino al 2001 Enzo Bertolone. Con Lui hanno condiviso la gestione del Consorzio in qualità di vice Presidente prima Magni Domenico (1982/1995) e poi Cirio Claudio (mandato 1995/1998) e poi Giuseppe Caresana (1998/2001).

Nel 2001, dopo un ventennio, Bertolone lascia la Presidenza a favore di Caresana Giuseppe con Boieri Giancarlo vice (2001/2005).

Nel 2005 alla Presidenza sono subentrato io coadiuvato nel primo mandato (2005/2009) da Quaglia Pierantonio alla vice presidenza e nell'ultimo mandato ancora in vigore come sapete abbiamo istituito le tre vice-Presidente : Luigi Negri vicario, Bertolone Diego e Mainardi Paolo.

Il nostro mandato è in scadenza il prossimo anno.

Carossa fu segretario per i primi 4 anni, sostituito nel 1986 da Ferrari Natale e dal 1987 da Cerfeda Mauro. Cerfeda rimane fino al 1998 quando l'incarico passa alla sig.ra Anna Prencipe.

Presidenze

Mandato anni... Presidente Vice presidente
1982/1995 Bertolone Magni
1995/1998 Bertolone Cirio
1998/2001 Bertolone Caresana
2001/2005 Caresana Boieri
2005/2009 Boieri Quaglia
2009/2013 Boieri Negri/Bertolone/Mainardi